Sesto Fiorentino: Ztl, Zcs e parcheggi in centro, per la maggioranza meglio far shopping a piedi o in bici

SESTO FIORENTINO – Approda in consiglio comunale la questione dei parcheggi Zcs in centro. Una mozione presentata dal gruppo Pdl lamentava l’estensione della Zcs in piazza del Mercato e le nuove tariffe per il parcheggio a rotazione e gli abbonamenti per i lavoratori dell’area; misure che inciderebbero sulla situazione economica già non molto florida del commercio del centro e sulle tasche dei lavoratori. Si chiedeva dunque di rivedere il sistema di pagamento per le prime due ore nei parcheggi del centro, arrivando a creare un sistema di sosta con disco orario, e una esenzione totale dal pagamento per i lavoratori della zona centrale. In particolare si accennava anche alla raccolta firme attualmente in corso tra i commercianti del centro proprio contro le attuali misure della Zcs. In tutta risposta la maggioranza ha presentato e approvato una mozione che ribadiva la necessità e auspicabilità di Ztl e Zcs per le zone centrali della città per migliorare la qualità di vita, anche alla luce di ricerche che mostrerebbero pedoni e ciclisti più inclini al consumo e all’acquisto rispetto agli automobilisti. “Si sente dire ‘i commercianti’, ma mi chiedo se questi firmatari che si muovono fuori dalle associazioni di categoria abbiano una rappresentatività o no – ha sottolineato il sindaco Gianni Gianassi – abbiamo fatto imponenti interventi nel centro cittadino e a favore del centro commerciale naturale. Altre parti politiche quattro anni fa chiesero lo spostamento del mercato dal centro; sono gli stessi che ora portano questa mozione. Sono sicuri di essere rappresentativi dei commercianti?” F.G.