Il Comune aderisce a “E’ ora di essere civili”

CALENZANO – Il Comune ha aderito alla manifestazione “E’ ora di essere civili” del 23 gennaio a Firenze, nell’ambito della mobilitazione nazionale promossa in vista della discussione in Senato del ddl sulle unioni civili.
La manifestazione si terrà alle 15 in piazza della Repubblica, sarà presente l’assessore alle Pari Opportunità Lara Burberi e il gonfalone del Comune.
“Aderire a questa manifestazione è la logica conseguenza di tutte le nostre politiche per il riconoscimento dei diritti di tutte le famiglie – ha spiegato l’assessore Burberi – perché il punto è proprio questo: le famiglie con genitori dello stesso sesso sono una realtà, questi bambini li troviamo nella nostra quotidianità, nella scuola, nella vita di tutti i giorni; si tratta semplicemente di riconoscere il loro diritto ad avere due genitori, nel pieno rispetto del principio costituzionale dell’eguaglianza”.
Il Comune promuove da anni progetti sulle pari opportunità, rivolti soprattutto alle scuole e alle nuove generazioni.
“Ampliare un diritto non significa toglierlo ad altri, ma semplicemente estenderlo – ha concluso l’assessore Burberi – non possiamo accettare che continuino ad esistere famiglie a metà e figli di un solo genitore, quando nella realtà le figure di riferimento nella crescita del bambino sono due, entrambe importanti”.