La Misericordia partecipa al “Progetto mortalità zero”

SESTO FIORENTINO – Si chiama “Progetto mortalità zero” e ha come obiettivo la prevenzione “personalizzata” dei tumori al seno. Il percorso, innovativo, prevede di raccogliere informazioni su 50mila donne in tutta Italia in 42 mesi, per questo scopo sono state individuate in Toscana cinque strutture mediche alle quali è stata chiesta la collaborazione. Tra queste (oltre a Careggi a Firenze, Pisa, Massa e l’Istituto Michelangelo di Firenze) c’è anche la Misericordia di Sesto Fiorentino. I 4 medici coinvolti nel progetto che lavorano nella struttura di piazza San Francesco sono coloro che giornalmente si occupano delle mammografie e ogni anno alla Misericordia vengono effettuate circa 3000 mammografie. E’ stato anche questo numero così elevato di esami a far coinvolgere nel progetto finanziato dalla Fondazione Veronesi e in collaborazione con il Cnr di Pisa, l’associazione di piazza San Francesco. Altro elemento che ha messo in evidenza la Misericordia è stato l’utilizzo dei macchinari di ultima generazione.

Le donne selezionate, in base alla loro disponibilità, per partecipare al progetto dovranno avere un’età da 40 anni in avanti e non aver avuto tumori alla mammella. Alle partecipanti verrà chiesto di compilare un questionario anonimo dove saranno presi in esame alcuni temi come lo stile di vita e l’alimentazione. Il progetto, iniziato a ottobre 2017, avrà la durata di cinque anni, mentre la parte pratica legata al questionario è cominciata ad aprile scorso e alla Misericordia le donne che hanno risposto alla partecipazione sono state circa il 60%.