Prato, in un libro l’alluvione del 1966. “Guardando” anche alla Piana

SESTO FIORENTINO/PRATO – Il Comune di Prato ricorda i 50 anni dell’alluvione di Firenze e quei tragici giorni successivi al 4 novembre 1966, con un libro e una serie di appuntamenti. Con un occhio di riguardo anche alla Piana. “In occasione di quell’evento drammatico – ha spiegato il sindaco di Prato Matteo Biffoni – Prato e i suoi cittadini dimostrarono, come sempre accade, una straordinaria generosità nei confronti non solo dei concittadini colpiti, furono oltre mille infatti i pratesi residenti a Tavola e Castelnuovo costretti ad abbandonare le loro abitazioni, ma anche dei Comuni vicini mettendo subito a disposizione beni materiali e forza fisica”. Non a caso per commemorare ciò che avvenne sarà presentato giovedì 3 novembre alle 18 in sala consiliare il libro curato da Aurora Castellani dal titolo “L’altra Alluvione, il 4 novembre 1966 a Prato, Campi Bisenzio, Signa, Lastra a Signa e Quarrata”; inoltre, sabato 5 novembre alle 11.30 l’amministrazione comunale deporrà una targa in via Braga all’ex casa del fascio. Prossimamente con il materiale a disposizione sarà realizzata anche una mostra. Il libro raccoglie oltre 200 foto, le lettere e il registro delle donazioni. Inoltre, l’autrice ha realizzato venti interviste fra Prato e i Comuni confinanti parlando con i testimoni diretti dell’esondazione dei corsi d’acqua.