Stuzzicando: il bullismo raccontato da due scrittrici

CAMPI BISENZIO – Saletta dei soci Coop strapiena oggi pomeriggio, 12 gennaio, per parlare di bullismo e disagio minorile. Il tema è stato affrontato da due scrittrici: Monia Francioli e Isabella Vezzosi. La prima è una maestra campigiana che, con il libro “Io (non) ci credo”, ha saputo raccontare la storia di una bambina e del suo inesistente rapporto con genitori assenti, vincendo il VI Premio Letterario Città di Sarzana; la seconda è Isabella Vezzosi che, con “Lisa e il muro arcobaleno” e con uno spettacolo ispirato al racconto, ha esorcizzato il suo passato di vittima di bullismo. Ad analizzare questi ed altri casi l’assessore al welfare di comunità del Comune Luigi Ricci e lo psicoterapeuta costruttivista Iacopo Fossi, responsabile della progettazione dell’ASD Quartotempo Firenze. L’incontro, nell’ambito di Stuzzicando, è stato condotto da Bruno Santini. “Stiamo vivendo una stagione di interessi culturali e voglia di conoscenza davvero importante – ha detto il presidente della sezione soci Coop di Campi Bisenzio Angelo Cerrato – Siamo davvero fieri di aver proposto un tema che ha trovato il gradimento di tante giovani coppie ma non solo. Segno che il problema del bullismo è molto sentito e che spesso non se si vive in silenzio”.