Università dell’età libera: anche le Signe potrebbero avere una sede

LASTRA A SIGNA/SIGNA – Anche Lastra a Signa potrebbe avere una sede dell’Università dell’età libera. O almeno il dibattito è in corso. Dibattito che è nato e si è sviluppato in seguito al convegno organizzato dal Partito Socialista Italiano nella sala del consiglio comunale nel dicembre scorso sul tema “Università dell’età libera, esperienze e proposte per l’invecchiamento attivo e la diffusione culturale”. Convegno, come spiega Pietro Milanesi, responsabile del Partito Socialista a Lastra a Signa, in cui sono emersi “interesse e aspettative perché anche nelle Signe ci siano prospettive di esperienze simili rivolte a un arricchimento culturale, formativo e di inclusione sociale”. Dibattito che è proseguito ora a gennaio grazie a un incontro a cui hanno partecipato gli assessori dei Comuni di Lastra a Signa e Signa, Elena Scarafuggi e Giampiero Fossi (in rappresentanza anche di Anpi e Auser Signa), il presidente Auser di Lastra a Signa Laura Santini, il presidente Anpi di Lastra a Signa Matteo Gorini e Luigi Baggiani, ex rettore dell’Università dell’età libera del Mugello. “Tutti i partecipanti – conclude Milanesi – si sono dichiarati interessati e disponibili ad affrontare il percorso e le tematiche utili per dare risposta alle aspettative emerse dal convegno. I Socialisti di Lastra a Signa, consapevoli che il loro ruolo attivo si esaurisce con questa iniziativa, li ringraziano per la disponibilità e sensibilità dimostrata e augura loro un buon lavoro”.